linkedin

vimeo

facebook

facebook

facebook

Nati a Sud live, un’estemporanea di artisti per Greta Thumberg

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

29 marzo 2019, una data che i catanesi ricorderanno con gioia per molto tempo. Anche questa volta, gli artisti Nati a Sud sono riusciti a portare allegria, musica, arte e poesia nel cuore della gente accorsa impaziente ad assistere, cosciente che non avrebbe partecipato al solito spettacolo musicale ma che ci sarebbe stato altro, molto altro, all’interno (e all’esterno) del Vladivostok, un locale chiave dell’identità culturale della città di Catania.

cazumba

Accompagnati per tutta la serata, dalla maestria organizzatrice di Riccardo Gangemi, siamo stati guidati per mano all’interno di un universo magico, che non poteva aprire le sue porte se non con il duo Angel&Elvir, che con il loro benvenuto dai toni mistici ci hanno fatto ben intendere che da quel momento in avanti ci saremmo avventurati in un mondo che nulla ha a che fare con tutto ciò che siamo abituati a conoscere, ipnotizzando l’intera sala e catturando la nostra intera attenzione: se l’inizio è questo, voglio vedere cosa viene dopo!

Infatti, ciò che ha seguito l’incantesimo iniziale non ha per nulla disatteso le aspettative dei presenti: i Torkio, con la loro esplosiva carica musicale dai toni folk misti a un rock sperimentale, hanno dato la scossa iniziale alle anche semoventi degli spettatori; e per dimostrare che Nati a Sud non è soltanto musica ma è molto, molto altro: Avalon Joe Illuminato ha aperto i nostri occhi e le nostre menti con la lettura di una delle sue poesie sempre attese, ormai momento fisso e atteso con trepidazione durante le serate, in linea con il tema dell’evento, mai messo in ombra: nostra Madre Terra e Greta Thunberg, paladina dei giorni nostri che combatte contro l’inquinamento e per il futuro della sua generazione, con la speranza che quelle precedenti migliorino le proprie condizioni di vita.

L’incantesimo ha fortificato il suo effetto con le dolci note e la calda voce di Simone Lo Porto, che con i suoi toni multiculturali che viaggiano dal Brasile al Nord Africa fino ad arrivare qui in Sicilia, ha fatto sognare tutte le personalità e nazionalità presenti. Ma era possibile dare un contributo al nostro amatissimo pianeta lasciando in ombra il contributo visivo di spessore regalatoci da Antonio Signorello e Luca Gentile? Ovviamente no! I due bravissimi e carismatici pittori hanno realizzato dei stupendi capolavori utilizzando esclusivamente materiale di riciclo, aggiungendo ad esso la loro inestimabile bravura, per poi sbalordirci tutti, una volta portate a termine tali opere e con l’indispensabile aiuto di Oumi Mbaye e le sue percussioni che hanno scandito il tempo in maniera magistrale, con un gesto inaspettato: la distruzione delle loro creazioni con l’aggiunta di ulteriore materiale, atto di forza di un’umanità che sta rovinando sé stessa. Inutile dire che lo spettacolo da loro donatoci ha creato un forte impatto all’interno delle nostre menti. Per chi volesse vedere tali capolavori, essi ancora risiedono all’interno del Vladivostok, e aspettano di essere venduti a chi è sensibile alla causa e arde dal desiderio di possedere un oggetto carico di così tanto simbolismo e potenza creativa.

E a dimostrazione, ancora una volta, che l’impegno sociale di Nati a sud non può e non dev’essere vano, Teresa Micarelli con il suo stile espressivo unico, coinvolgente e inconfondibile, ci ha stretto ancora di più alla nostra piccola eroina svedese, riportando le sue parole pronunciate in occasione del COP 24 in materia ambientale, risvegliando le coscienze dei presenti, e con la chiamata a un impegno che guarda al futuro, verso le nuove generazioni; una chiamata che ci stringe e ci scuote, ricordandoci che dopo di noi ci saranno loro, per cui non possiamo far finta di non vedere!

La seconda uscita del duo comico Angel&Elvir, con il loro sketch in lingua siciliana, ha dato l’impressione che tutto quello a cui eravamo testimoni non fosse impossibile: l’amore è una cosa meravigliosa e a tratti complicata, ma se lo si guarda dall’occhio disilluso di due grandi donne come loro, appare tutto molto più semplice da affrontare! Gli Archinué hanno dato l’avvio alla seconda parte della serata dall’impronta musicale, trasportandoci, quasi come sotto effetto di un incantesimo, all’interno di un mondo fatto di musica pazza e allegria, con una carica di energia che solo loro sono in grado di offrire e sprigionare con le loro note esotiche e frizzanti.

Ture Most, una novità nel mondo Nati a Sud, ha cambiato aspetto alla serata: un rap duro, sentito, impegnato e riflessivo, ha catturato le nostre anime e dato una scossa alle nostre coscienze, lasciandosi apprezzare anche da chi non è amante del genere. La terza e ultima (ma non ultima, come si sente dire nelle presentazioni più celebri) parte della serata ha visto l’esibizione dei Ciauda, gruppo fondatore di Nati a Sud, anche se ripetono sempre che è preferibile non sottolinearlo, ma in fondo la contingenza di tali potenze artistiche non sarebbe stata possibile senza di loro, quindi GRAZIE, ancora una volta; come al solito, portatori di entusiasmo e danze sfrenate con i loro ritmi etnici che passeggiano per i territori del Mediterraneo, ricordandoci ad ogni passo di danza che siamo tutti fratelli sotto lo stesso cielo.

Ha chiuso la serata in bellezza, la magia di Cazumba e di tutti gli amici Nati a Sud, tra cui Salvo Varrasi, che lo hanno accompagnato in una piccola pillola di Jam session indimenticabile. La sua allegria etnico/brasiliana ha una potenza solamente equiparabile alla Natura, da cui tutti, grandi e bambini, vengono travolti e trascinati in un ballo che amalgama tutte le forze in una sola: la musica.

Per concludere, questa è stata una serata in cui la sottoscritta ha percepito davvero la potenza dissacrante delle arti, che tutto uniscono e conciliano. Il movimento Nati a Sud è anche questo, oltre a tutto il resto: unione, forza e divertimento puro; e a tutti gli artisti che hanno partecipato all’evento, compresi i nostri ospiti del locale Vladivostok, rivolgo un sentito GRAZIE-THANK YOU-SHUKRAM-MERCI e chi più ne ha più ne metta, perché con il loro intervento hanno fatto in modo di portare avanti un progetto di solidarietà, che poco si vede ai nostri giorni. A presto!

Federica Duello

Foto e video di Jo Vittorio

TES MICARELLI

tes micarelli

AVALON

avalon

 

ARCHINUE’archinue

 

CIAUDAciauda

ANTONIO SIGNORELLO E LUCA GENTILEpittori

TORKIOtorkio

ANGEL&ELVIRangelelvir

TURE MOSTture most

Read more

La musica inedita dei nati a sud “batte un colpo”

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

Stasera al Vladivostok – Nievski a partire dalle 21 si terrà una serata concerto di “Nati a Sud – inedit live”, format che intende promuovere e valorizzare la musica inedita, una vetrina che dia la possibilità agli artisti di far conoscere al pubblico i propri progetti. Dal cantautorato all’elettronica, dalla world music al rock si alterneranno sul palco alcuni degli artisti della scena musicale catanese e non solo, tra cui i Caruana Mundi, Cazumba do Rio, i Ciauda, Q.0, Oumy Mbay. Inoltre, durante la serata, ci sarà un reading di poesia a cura di Teresa Micarelli e Avalon e una esibizione di danza di Nicol Graziano. Prima del concerto, verrà presentato il libro di poesie “La congiunzione del sole e della luna” della scrittrice Laura Pirrone. Nati a Sud è quindi un contenitore culturale che abbraccia l’arte in tutte le sue forme, dalla musica alla danza, dalla pittura alla scrittura, fino alla manufatteria: forme di espressività oltre i limiti e le barriere. Presenta la serata Luca Lisi.

Alessandro Giuliana
clicca per saperne di più sul concerto di stasera

nati a sud

Read more

Ciauda work in progress, in attesa del Nuovo Album…Usaimbare

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

Hanno facce pulite.
La voglia di fare, di cambiare è grande.
Hanno le idee chiare i ragazzi della consulta giovanile di Melilli.
Volevano musica e musica è stata.

Musica libera, in grado di spezzare l’apatìa oramai cronica di un sistema.
Musica ca trasi nto cori.
Musica che aggrega.
Che ti fa ballare e cantare.
Ed è stata festa,con i Ciauda.

Aspettando il nuovo disco, questa è una piccola anteprima di Usaimbare che ci sentiamo di dedicare a tutti quelli che, con passione ed amore, hanno trasformato un piccolo slargo di cemento nel luogo più bello del mondo…Usaimbare Ciauda.

Denis D’Ignoti

Read more

video 25 aprile arteINliberazione 2014

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

AGORÀ e NATIASUD insieme nella splendida valle del Simeto, 25 aprile arteINliberazione 2014, il video della giornata

Read more

25 aprile arteINliberazione 2014 gli scatti di giuseppe privitera

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

%%wppa%% %%slide=10%% %%size=400%%

Read more

arteINliberazione 25 aprile 2014 musica arte e spettacolo nella magica valle del simeto

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

arteINliberazione 25 aprile 2014
Musica, arte e spettacolo nella magica cornice della Valle del Simeto

Non restare a casa! Il modo migliore per festeggiare il 25 Aprile è quello di andare a vivere arteINliberazione 2014! Presso l’Azienda Agricola Agorà sita in Contrada Schettino, Valle del Simeto – Paternò (CT), NATIASUD e AGORÀ organizzano un evento che vedrà l’arte fusa con l’artigianato locale, le produzioni biologiche e la musica, tutto all’insegna della fratellanza, della multietnicità e della buona cucina! Un evento unico nel proprio genere, che terrà incollati al palcoscenico e non solo, per il terzo anno consecutivo, più di duemila persone.
Lo start avverrà alle ore 11:00. Che musica preferite? Rock, folk, tribale? Ci saranno tutte. Cucina tradizionale “arrusti e mancia” alla siciliana o Vegana? Ogni palato sarà accontentato. E  non saranno trascurate le arti visive. Body Painting, fotografia, ritrattistica, tutto affidato ad esperti artigiani!

La scaletta completa è la seguente:
AREA LIVE:
ADUNA’, ALESSANDRA PIRRONE, CIAUDA, FABIO ABATE & PUCCIO CASTROGIOVANNI, FRANCESCO VANNINI, MIMI’ STERRANTINO, PACHIRA, PIPPO BARRILE & GIANA GUAIANA, TOTÒ GRILLETTO & GJIN SCHIRÒ, TRIBU’ FADEA

DJ SET: Stonemama
PRESENTA: Denis D’Ignoti
DANZA: LABORATORIO DI TARANTA con Margherita Badalà; PERFORMANCE DI FLAMENCO con Flamencolè.
ESPOSIZIONI: FRESHFISH ART, ANNALISA SAPONE
AREA ARTI RICREATIVE: LABORATORIO E VOLO DI AQUILONI con Ignazio Billera per-e-con Trapani Eventi; YOGA DELLA RISATA con Gaetano Lo Monaco; BODY PAINTING DI SFUMATURE D’ARTE  con Simone Stella e Giovanna Patanè; ANIMAZIONE PER BAMBINI; GALLERIA DEL MASTRO ARTIGIANO a cura di Manuela Violet Torrisi.

L’edizione di quest’anno si arricchisce di una straordinaria collaborazione, quella con Emergency, nata durante una notte di Novembre del 2013, con l’intenzione comune di trovare beni di prima necessità per gli emigrati del centro di prima accoglienza di Lampedusa. A questa si aggiunge la partecipazione di ViviSimeto, sempre in prima linea a valorizzare la nostra splendida terra.
Non bisogna mai dimenticare che la ricetta migliore per vivere nel comune rispetto è quella di accettare la multietnicità, le diversità e le novità. In questo, l’evento del 25 Aprile darà una grande mano, perché riuscirà in una sola giornata ad unire popoli, arte, gusti e sapori diversi. L’unico modo per capire è ESSERCI.

Vincenzo Masucci
Resp. Pubbliche Relazione & Marketing
25 aprile arteINliberazione

Read more

l’uomo pesce, il nuovo singolo degli nkantu d’aziz

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

intervista nkantu d'aziz

Cicabù:<< Come nascono le note degli Nkantu D’aziz?>>
Gjin:<<Il nostro è un genere che si colloca nel filone del combat folk italiano, genere che grandi della musica come Modena City Ramblers, Bandabardò hanno portato avanti. Diverse sono le contaminazioni: andiamo dal tipico Ska, al Reggae passando per il Jazz e il Pop e musica cantautorale. Spesso per i testi cerchiamo spunto in tutto ciò che di interessante può rivelare la storia della nostra Sicilia (vedi L’uomo Pesce): dalla storia, ai miti e leggende che la popolano.

Ma diversi sono gli spunti che troviamo nella vita di tutti i giorni.. dal testo e un minimo di arrangiamento si sviluppa l’intero brano. Ognuno mette del suo.

Collaborazione è il nostro motto.>>

Nkantu D’aziz:
Totò Grilletto: voce e chitarra
Andy Jack Forfait Fina: basso
Melko Van Kaster: violino
Gjin Schirò: chitarre e voce
Salvatore Spera: clarinetto
Fabio Pellitteri: Batteria
Felice Di Caccamo: fonico- direttore di palco

 

Read more

nkantu d’aziz live catania 21 marzo h.22:00

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

L’incanto di Palermo si sposta a Catania.
Nkantu D’Aziz, Combat Folk palermitana, live stasera per presentare il nuovo singolo in uscita al pubblico catanese.
Appuntamento; Lomax h.22:00.

Vi aspettiamo

Read more

lo zodiaco di cicabù, segni natiasud a gennaio

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

Scopri il tuo segno nello Zodiaco di Cicabù per il mese di gennaio

zodiaco-13

zodiaco-01

zodiaco-02

zodiaco-03

zodiaco-04

zodiaco-05

zodiaco-06

zodiaco-07

zodiaco-08

zodiaco-10

zodiaco-11

zodiaco-12

Read more

natiasud al rito della luce

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

Stasera presso il Liceo Scientifico Boggio Lera, ultima delle quattro serate del “Rito della Luce”.
Con natiasud performance di Silvia Puglisi e Rosario Moschitta, Mara Diop, Emanuele Di Giorgio, Alessandra Pirrone, Giuseppe Tomaselli.
Suoni, gesti, parole scritte e narrate avvolti dalla magica atmosfera del Rito della Luce.

FONTE: Sicilia&Donna
Il liceo Boggio Lera accoglierà il Rito della Luce-Solstizio d’inverno 2013. La storica struttura di via Vittorio Emanuele 346 è un viavai di giovani, performer, poeti, musicisti, attori, docenti che in questi giorni stanno completando i loro lavori artistici per mostrarli alla città a partire da giovedì 19 dicembre e fino al 22 dicembre dalle 18,30 alle 22. “Gli artisti che, accogliendo l’invito della Fiumara d’Arte, ne hanno condiviso il pensiero, hanno deciso di prendere parte al Rito della Luce con danze, canti celebrativi e sonorità universali, prestando la loro opera a titolo gratuito. – spiega Antonio Presti, presidente della Fondazione Fiumara d’Arte – All’evento aderiscono alcune tra le più importati realtà artistiche siciliane, che hanno sentito forte l’esigenza di preservare e consegnare alle nuove generazioni la “conoscenza”. I suoni e i movimenti ispirati all’energia della luce accompagneranno il visitatore e lo renderanno partecipe del Rito, guidandolo in una ricerca sonora e percettiva di bellezza con spirito volto “all’ascolto”.

In una sorta di cammino spirituale, fortemente evocativo ed emozionale, segnato dal candore di chilometri di tulle e da oltre 20.000 candele, il pubblico si muoverà accolto da ogni forma artistica. La scuola diventa così “tempio della conoscenza”, luogo di cultura. È l’abbraccio del mondo della scuola, è l’invito dell’arte, è la magia del Rito della Luce che unisce studenti provenienti non soltanto da diverse scuole ma anche da diversi Paesi.

Quest’anno, infatti, ci saranno anche i minori immigrati, arrivati in Sicilia durante gli ultimi sbarchi.

La Stanza del Faro Bianco realizzata da Angelo Cigolindo esprime un concetto altamente simbolico proprio in virtù della presenza dei ragazzi egiziani accolti dall’I.P.A.B. Oasi Cristo Re – Ente di assistenza – Comunità alloggio per minori. Cigolindo ha realizzato un’installazione artistica dove tante barche bianche si congiungono a un unico faro, unico e universale approdo. Un intervento arricchito dalla presenza dei ragazzi ciechi dell’Istituto Ardizzone Gioeni (su ogni barca realizzata ci sarà la scrittura braille) e dagli audiolesi che con il linguaggio dei segni “dialogheranno” con i presenti.  

Anche l’attrice e regista Emanuela Pistone sta lavorando con ragazzi immigrati.  L’associazione Isola Quassùd. “Life is beautiful” è una performance,  frutto di una creazione collettiva  realizzata da 14 giovani studenti Italiani e stranieri dell’Università di Catania, da artisti e collaboratori di Isola Quassùd e da profughi provenienti dai recenti sbarchi a Lampedusa.

 Durante le quattro notti del Rito i ragazzi  leggeranno i loro versi più belli, quelli che loro stessi hanno composto in dialetto, in lingua italiana o in lingua straniera, insieme a quelli dei grandi poeti, locali e nazionali, intermediari di questa universale Offerta della parola. “Abbiamo voluto coinvolgere i giovani in un percorso di crescita etica e civile attraverso il linguaggio della Poesia, unica parola pura che nel mondo contemporaneo si è sottratta alla mercificazione e alla speculazione. – proseguePresti – Sono convinto che solo con la poesia oggi si riescono a contattare particolari stati emozionali”.

Accanto ai versi degli studenti anche quelli dei POETI: Alessandro Puglisi; Angelo Santangelo; Antonio Lanza; Biagio Guerrera; Biagio Salmeri; Cinzia Accetta; Claudia Distefano; Emiliano Zappalà; Enrico De Lea; Enza Scuderi; Francesca Taibbi; Francesco Balsamo; Francesco Margani; Giovanni Parentignoti; Giuseppe Condorelli; Grazia Calanna; Ignazio Sauro; Josephine Pace; Luigi Carotenuto; Luigi Taibbi; Margherita Rimi; Maria Attanasio; Maria Gabriella Canfarelli; Paolo Gulfi; Paolo Lisi; Pietro Russo; Raffaele Gueli; Riccardo Costa Lunga; Rita Caramma; Rita Marta Massaro; Salvatore Randazzo; Salvatore Solarino; Santina Lazzara; Sebastiano Adernò; Sebastiano Burgaretta; Sebastiano Patanè; Turi Marchese; Vincenzo Galvagno.

Attori, musicisti, ballerini, in tanti hanno condiviso il pensiero che anima il Rito. “E’ un momento molto emozionante – racconta il sassofonista Samyr Guarrera che offrirà al pubblico una performance di musica e parole con l’attrice Ersilia Saverino – Sono molto felice di essere stato coinvolto”.

“La luce non è quella che colgono gli occhi ma quella che coglie l’anima- dice l’attrice Alessandra Costanzo – Questa luce ci deve pervadere l’anima. Chi lavora in questo ambito si nutre di luce e di cultura. E Antonio Presti è il perfetto demiurgo per un percorso di questo genere. Io sono appena tornata a Catania e non potevo ricevere invito migliore”.

“La luce è una fonte di energia meravigliosa. Per me luce è fede, bellezza, arte, sorriso. – raccontal’attore Agostino Zumbo – Sono qui perché apprezzo molto il lavoro di Antonio Presti e perché vedo in questo straordinario evento una follia di luce”.

Il Teatro Stabile di Catania parteciperà con gli allievi dell’Accademia d’arte drammatica Umberto Spadaro: “Per noi è il secondo anno – spiega il direttore Giuseppe Dipasquale – Vogliamo esserci per sostenere questa iniziativa che dà luce alla cultura e lo facciamo attraverso i giovani perché in loro c’è la luce.  Partecipiamo con convinzione a un evento così importante che illumina in un momento di buio sociale. La speranza è che si possa riattivare l’esercizio della cultura e dell’arte in una terra che ne ha grande bisogno”.

ARTISTI:

Aldo Traverso, Alessandra Costanzo, Angelo Di Guardo, Annalusi Rapicavoli, Angelo Sturiale, Antonella Furian, Antonella Nieri, Antonio Smiriglia, Antonio Reina, Antonio Trotta, Aurora Grasso, Carmela Buffa Calleo, Claudio Montaudo, Cristina Cardillo, Daniela Bentivoglio, Dario Alberghina, Domenico Trischitta, Gisella Calì, Elena Guarino, Eleonora Bonincontro, Emanuele Puglia, Enrico Sorbello, Enrico Manna, Enzo Salanitro, Ersilia Saverino, Eugenio Randazzo, Ezio Noto, Filippo De Mariano, Francesca Ferro, Francesco Amico, Francesco Bonacci, Gabriele Cutispoto, Gaspare Balsamo, Ginevra Gilli, Giulia Di Natale, Giuseppe Guzzone, Giuseppe Livio, Giuseppe Torrisi, Heidrun Adriana Bomke, Isabella Arnauld, Karel, Karim Alishahi, Katia Vitale, Jo Jarratana, Jolanda Mariella, Laura De Palma, Laura Rapicavoli, Leonardo Cumbo, Liborio Natali, Lina Passeri, Luca Recupero, Manola Micalizzi, Maria Luisa Sacco, Mario Bajardi, Marta Santuccio, Massimo Vasta, Michele Russo, Nanni Cicatello, Nicola Alberto Orofino, Paolo Capizzi, Luca Capizzi, Palmina Barbagallo, Raffaele Schiavo, Raimondo Vecchio, Laura Lombardo, Renato Miritello, Rita Marta Massaro, Roberto Geloso, Salvo Barbagallo, Samyr Guarrera, Sissi Artuso, Stefania Di Vita, Stefano Spoto, Turi Marchese, Valentina Costa, Verdiana Pinto, Vitalba Andrea

CORI: Ensamble di Arpe e Flauti Scuola media Biscari Martoglio; Ensamble Calamus dir. Carmelo Dell’Acqua; Doulce Memoire dir. Bruna D’Amico; Freedom dir. Nino Faro; Imago Vocis dir. Padre Salvatore Resca; Milleregretz dir. Salvo Pappalardo;  Libere Dissonanze dir. Bruna d’Amico; Morgana Ensamble dir. Angela Minuta; Orchestra Valdese, dir Angelo Litrico; Associazione Corale Stesicorea pres. Dott.ssa M.Figura dir. Rosario Francesco Minuta

DANZA: “Tangue, la lingua del Tango” Marta Limoli e l’Academia Projecto Tango; Sara e le donne di Ararat, Arte e movimento di Elisa e Valentina Laviano; Asd DM Artsport di Domenico Mobilia; Centro Studio Danza di Cecilia Guzzardi; Danz’Art di Alessandra Ambra; Gruppo Danza Ateliers Acireale: Agata Pennisi, Carmen Russo, Enrico Musmeci; Dietro le quinte di Piero Ferlito e Maki Nishida; Nuova Prospettiva Danza di Gabriella Leone; Royal Dance G.M. di Giovanna Malvuccio

PAESAGGISTI: “Centri” Paolo Fisicaro, Angelo Grasso; “Expirience” Gabriella Panarello Simona Nicolosi Francesco Anfuso Massimiliano Di Benebetto; “Iconemi” Lara Riguccio, Laura Carullo; “WiSE Architettura” Teresa Arrabito, Laura Cassarà, Maurizio Caudullo, Sebastiano D’Urso, Emanuele Forzese, Grazia Nicolosi

ASSOCIAZIONI e GRUPPI: Allievi della scuola d’arte drammatica Umberto Spadaro del Teatro Stabile; Fed. Mediterranea Yoga di Wanda Vanni; Ass.Cult. Jabal Agostino Zumbo, Melina Zumbo, Raffaella Bella, Stefania Sgroi; F.I.T.A. Santi Consoli Teatro Zig Zag Filippo Aricò; NatiASud, Sfumature d’Arte, Melko Van Kaster, Rene’ Miri, Silvia Puglisi, Mara Diop, Sylvia Sánchez Ogayar, Flamencole, Giambattista Maria Rosso, Massimo Martines Ciaudà, Pippo Barrile, Giana Guaiana, Denis D’Ignoti, Alfio Patti, Alessandro Giuliana, Oriana Civile, Valeria Giordano, Luana Malara, Adriana Harej, Martina Villari; Associazione culturale Pasto Collettivo Miriam Pace, Alessandro Iudici, Innocenzo Carbone, Emanuele, Guzzardi;  Sicula Butoh di Valeria Geremia con Adriana Caputo, Alessandro Motta e Gianpaolo De Pietro, Dario Tricomi; Laboratorio Di Recitazione “La Posada” di Lucia Sardo e Marcello Cappelli con Ginevra Cicatello, Agnese Fazio, Salvatore Monastra, Agnese Fallica, Isabella Coppola, Carmelo Basile, Miriam Lo Pumo, Aline Giordana; Italian brass quintet Adriano Conti, Davide Pennisi, Damiano Palazzolo, Emanuele Privitera; Ass. Marranzatomo “Damu vuci alla Sicilia” Antonino Magrì, Francesco Sciuto, Rosetta Di Bella, Lia Mauceri, Gaetano Petralia, Sara Celano, Costanzo Isaia, Rosanna Di Benedetto;  Gruppo Teatro La Metamorfosi “Poesia è Luce” Giannella d’Izzia, Marilisa Vergopia, Barbara Corso; Laboratorio di arte drammatica del Teatro del Molo 2 di Gioacchino Palumbo “Io lo domando alle parole che restano” Claudia Cappuccio, Paolo Giorelli, Federica Lanza, Daniela Liotta, Gabriele Tringali; L’associazione Isola Quassùd di Emanuela Pistone con Jali Diabate, Roberto Fuzio, Cinzia Caminiti; “Life is beautiful” di Emanuela Pistone, Mustafa Abdelkarim, Yrghalem Teferi Abraha, Onno Ashraf, Roberto Fuzio, Baye Gaye, Badou Gueye, Mansour Gueye, Rufieliyn Gravador, Istiaq Roman, Emanuela Greco, Nusrat Kabita, Fetah Mohamed, Mahmudunnabi Murad, Emanuela Pistone, Maria Sanfilippo, Salman Sarfaz; “Musiche di parole”di Riccardo Insolia, Roberto Fuzio, e Cinzia Caminiti con Mustafa Nagi, Ahmed M.Mustafa, Ahmed M.Abdelmaqsur, Ernest Yuoman, Malak Yonan, Mithat Mounir, Apon Ahmed e la II EL di Maria Scalogna; ABA di Daniela Orlando e Umberto Naso con Magda Alosi, Alice Baffiera, Danilo Cantaro, Eleonora De Vita, Valeria Jusy Fichera, Alessandra Garofalo, Silvia Grigoli, Giuliano Lo Faro, Davide Maria, Fabio Marroncelli, Elisa Mililli, Martina Panebianco, Carmelo Eliano Pappalardo, Lucia Pisana, Gabriele Pizzuto, Angela Raimondo, Anna Jana Recke, Erika Salamone, Martina Scicali,  Stefania Zannoni; Snoq Catania e alcune donne delle Voltapagina con Marina La Farina, Ada Mollica, Rita Palidda, Clotile Pecora, Carla Puglisi, Noemi Saggioli; Intercultura (AFS Intercultural Programs) e (EFIL European Federation for Intercultural Learning), dir Anna Maria D’Alberti Simili, resp Daniela Spampinato, resp Gabriele La Spina, resp rito Paola Pazzaglia; I.P.A.B. Oasi Cristo Re con Antonino Grasso, Mouhamed Fathalla, Mahmoud Moumamed, Wagdi Abdou, Mehamed Agha, Mohamed Mostafa; Cooperativa Sociale ONLUS Segni di integrazione Antonio Cannata, Giusy Pappalardo Gangemi, Roberta Giordano, Francesco Grasso, Antonella Biondi, Carlotta Grasso, Santa Russo, Giovanni Villafranca, Umberto Graziano Coco, Dario Salvatore Longo; Istituto per Ciechi Ardizzone Gioeni Gianluca Rapisarda, Rosita Distefano; Viagrande Studios di Giuseppe Puglisi e Piero Zuccaro con Giuseppe Guglielmo Caliri, Nicolò Cappello, Santo Giranio, Valeria Medici, Cristiana Santaera;  “Dal silenzio” di Donatella Capraro, Riccardo Insolia, Andrea Lapi, Salvo Piro, Pamela Toscano, Filippo Velardita con Marta Allegra, Massimiliano Carastro, Carlo Genova, Giovanni Mascena, Giulia Mongelli, Valerio Severino, Sebastiano Sicurezza, Alessandro Spalla, Serena Drago, Enrico Luca; “Labirinti”, “Quattro racconti di Michael Ende” Ingresso Libero di Salvo Piro con Yvonne Guglielmino, Alberto Mica, Viviana Militello, Carmelo Motta, Clio Scira Saccà e Giulio Nicolosi;   “I sensi della Luna” di Daniela Costa con Maria De Francesco, Mirko Allegra, Alessia Gabriella, Jessica Formisano, Sebastiano Ferraro, Carmen Roberta Mannino, Valentina Cannone, Marco Damigella, Valentina Signorello, Marilena Prestipino, Daniele Renda; Toy Piano Riccardo Insolia, Andrea A. Maccarrone;  “E siamo luce” di Marco Russo Di Chiara, con Sonia Burgarello, Giancarlo Latina e Alessandro Librio; “La Stanza del Faro Bianco” di Angelo Cigolindo e Sebastiano Cucè, Rossella Caporale, Anna Tomarchio con Norma Giuca e Sergio Caragliano; Claudia Barcellona “Oltre” Aurora Grasso; Talità Kum di Giuliana Gianino

SCUOLE: Liceo Boggio Lera; Istituto Comprensivo Campanella Sturzo; Istituto Educativo Assistenziale Cirino La Rosa; Istituto Comprensivo Coppola-De Sanctis; Scuola Secondaria Di Primo Grado Dante Alighieri; Istituto Di Istruzione Secondaria Superiore Giuseppe De Felice Giuffrida – Adriano Olivetti; Istituto Comprensivo Deledda; Istituto Comprensivo Diaz-Manzoni; Ipsiaf Fermi-Eredia; Istituto; 1° Istituto Comprensivo Fabrizio De Andre di Aci Sant’Antonio; Comprensivo De Roberto; Iis Ferraris di San Giovanni La Punta; Liceo Scientifico Galileo Galilei; Liceo Artistico Emilio Greco; Liceo Artistico Lazzaro; Iis Lucia Mangano; Scuola Secondaria Di Primo Grado Maiorana; Scuola Media Nino Martoglio di Belpasso; Istituto compresivo Martoglio – Biscari; Istituto Comprensivo Parini; Circolo Didattico Pizzigoni; Liceo Scientifico Principe Umberto; Istituto Comprensivo San Domenico Savio; Istituto Comprensivo San Giorgio; Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco; Circolo Didattico Sante Giuffrida;  Istituto Comprensivo Vitaliano Brancati

Read more

dica 33: rimedi per l’autostima

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

I rimedi del Dr. Cicabù per rinforzare la vostra autostima

drcicabu-01

Read more

I primi 3 passi

ULTIME NATE A SUD

No Comments


Share this post

1, 2, 3, Stella… i bambini impegnati nei loro giochi, insegnano.
La loro totale dedizione ed applicazione.
La cura scrupolosa, quasi maniacale, rivolta unicamente verso ciò che per un tempo più o meno lungo li vedrà unici ed assoluti protagonisti.
Sono instancabili ed infaticabili, capaci di trasformare quattro mura in una lontana galassia dell’universo.
Sorridenti e felici, del resto, è questa la loro natura.
Con lo stesso spirito abbiamo vissuto 3 festival. Buscemi, Belpasso,  Piedimonte.
Comune denominatore, il talento degli artisti che Natiasud ha ospitato. Adamantino.
Questa, è l’ennesima dimostrazione che l’energia pulsante dell’isola, c’è ed è presente in grosse quantità, ha soltanto bisogno di spazio.
Di rispetto e di opportunità.
La credibilità la si conquista sul palco con umiltà e sudore.
Evidenziare attraverso la nostra vetrina performativa tutto ciò, è quello che vogliamo. Il coraggio non è mai mancato.
L’affetto sincero di chi ha seguito il nostro cammino ha reso Natiasud  una realtà.
Noi ci crediamo.

Read more